efficiency // flexibility // competitiveness

ASB Blog

ASBlog: pulizia e sanificazione nelle scuole, il focus sulle superfici orizzontali

2 Ottobre 2020

Sanificazione e disinfezione delle scuole significa mettere in sicurezza i luoghi dove in Italia da settembre a giugno vivono gran parte delle proprie giornate oltre un milione di addetti ai lavori e 10 milioni di studenti.

In questi ambienti un sesto della popolazione nazionale ogni giorno instaura relazioni sociali, utilizza attrezzature, arredi, strumenti di lavoro ed apparecchiature.

Per queste ragioni la pulizia ordinaria e la sanificazione degli ambienti scolastici è fondamentale al fine di evitare, per quanto tecnicamente possibile già nella normalità dei casi, la trasmissione di malattie note quali le malattie dell’infanzia, l’influenza, la tubercolosi, la meningite, la salmonellosi, l’epatite A e B, i funghi, le verruche, la scabbia, nonché, nelle attuali condizioni di emergenza, il virus Sars Cov 2. 

Questa una sintesi dell’introduzione della nota informativa a carattere non obbligatorio diffusa dall’Inail Direzione Sicilia a tutti i dirigenti scolastici dal titolo “Gestione delle operazioni di pulizia, disinfezione e sanificazione nelle strutture scolastiche 2020”.  (Per consultare integralmente il documento clicca qui).

ASB è stata impegnata nei giorni scorsi nello svolgimento delle attività di pulizia e sanificazione in 9 plessi scolastici del Comune di Pozzallo (RG), in cui si è realizzato un massiccio intervento di pulizia, disinfezione e sanificazione delle aule, degli uffici, degli spazi comuni e degli arredi. In questo articolo poniamo l’attenzione sulle superfici orizzontali, vale a dire per esempio gli arredi quali banchi, cattedre e scrivanie su cui milioni di studenti ed insegnanti ogni giorno poggiano le mani e sono a contatto per diverse ore. Un’attività, quella di disinfezione, che deve essere svolta con particolare attenzione e costantemente affinché tali superfici possano considerarsi salubri e a rischio bassissimo di contaminazione per chi va ne entra a contatto.

Per disinfettare tali superfici come ad esempio tavoli, scrivanie, maniglie delle porte, delle finestre, cellulari, tablet, computer, interruttori della luce, etc, soggette ad essere toccate direttamente e anche da più persone, si possono utilizzare sia disinfettanti a base alcolica sia prodotti a base di cloro (es. l’ipoclorito di sodio). 

La percentuale di cloro attivo in grado di eliminare i virus ed i batteri senza provocare irritazioni dell’apparato respiratorio è lo 0,1% in cloro attivo per la maggior parte delle superfici.

I nostri consulenti sono a disposizione per valutare preventivamente ogni tipologia di intervento ordinario e straordinario negli edifici scolastici pubblici e privati.